Shopping d’autore a Firenze

Pubblicato il da Emmegì

Shopping a Firenze

Shopping a Firenze

Firenze città d’arte, certo, ma anche meta di uno shopping esclusivo, che spazia dai piccoli atelier di ricerca agli artisti e artigiani di lunga tradizione, senza dimenticare le boutique più raffinate, frequentate dalle celebrities di mezzo mondo. Beatrice Campani, editor di La Gazzetta del Bon Ton, ci accompagna in un tour alla scoperta degli indirizzi segreti dello shopping fiorentino.

Partendo dalla zona intorno al Duomo, il primo indirizzo da non perdere è quello della boutique Luisa Via Roma (Via Roma, 19) dove si trovano tutti i marchi più cool del momento, dalle scarpe Roger Vivier agli abiti Giambattista Valli, Vivienne Westwood e Ralph Lauren, ma anche marchi giovani, al primo appuntamento con il pubblico, e quindi assolutamente inediti. Pochi passi e si può arrivare nel “tempio della ricerca”, da Gerard Loft (Via Vacchereccia 18 rosso). Qui si trovano abbigliamento e accessori di brand provenienti da Londra, Stati Uniti e Cina, selezionati con cura dai buyer della boutique. Se vi piace il genere un altro indirizzo da non perdere è quello di A piedi nudi nel parco (Via del Proconsolo 1). Il concetto dello store è quello di proporre collezioni di giovani designer internazionali, capaci di differenziarsi sia per i materiali sia per la modellistica sia per le rifiniture, spesso artigianali.

Una tappa d’obbligo è l’atelier di Loretta Caponi (Via Tornabuoni 3), dove si trova la lingerie più raffinata della città. Qui si servono tante celebrities, da Trudie Styler a Madonna, ma anche le famiglie reali, come quella britannica. Se il vintage è la vostra passione andate da Angelo (Via De’ Cimatori 28 rosso). Questo piccolo negozio fa capo ad Angelo Caroli, uno dei primi ad occuparsi di vintage in Italia. Qui si possono trovare alcuni preziosi modelli Emilio Pucci, Gucci, Yves Saint Laurent e tanti accessori. Attraversando l’Arno si arriva poi nella zona degli artisti, l’Oltrarno appunto. Il consiglio è di visitare l’atelier di Angela Caputi (Via Santo Spirito 58 rosso), specializzata in ‘’alta bigiotteria’’. Qui si trovano coloratissimi orecchini e collane fatte in plastica e materiale sintetico. Prima di andare a riposare in hotel è d’obbligo una tappa all'Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella (Via della Scala 16), che quest’anno festeggia 400 anni. Qui si trovano creme di ogni genere, per il viso e il corpo, profumi e fragranze particolari. Per le varie preparazioni seguono ancora i metodi che utilizzavano i frati domenicani 400 anni fa, coltivando le erbe aromatiche nell'orto di proprietà. È un posto speciale dove sviluppare il vostro olfatto, assaggiando profumi mai sentiti. A due passi dal Duomo infine c’è la bottega orafa di Paolo Penko (Via Zannetti 14 rosso). A Firenze la tradizione orafa è molto importante, basta pensare alle tante botteghe del Ponte Vecchio, ma sono pochi gli artigiani che fanno ancora tutto a mano. Paolo Penko è uno di questi, nella sua bottega si va per comprare la famosa ''catena fiorentina'', una lunga catena di anelli in oro martellati a mano, oppure le riproduzioni dei gioielli che si vedono nei quadri (ad esempio quelli che indossa la Venere del Botticelli). Una curiosità: una sua cliente celebre è Paris Hilton.

Un indirizzo perfetto per soggiornare in città è quello dell'Hotel Brunelleschi, nel centro di Firenze, a due passi dal Duomo e quindi comodo per lo shopping.