Soste golose nei Buschenschänken

Pubblicato il da Emmegì

Soste golose nei Buschenschänken

Se viaggiate tra Alto Adige e Austria, avrete sicuramente notato l’insegna di qualche Buschenschank, o magari vi ci siete anche fermati, facendo insieme alla merenda anche una piacevolissima scoperta. Già, perché i Buschenschänken sono vere oasi in cui gustare ogni sorta di squisitezza contadina a km 0, direttamente dal produttore. Se invece non li conoscete ancora, vi conviene segnarvi questo nome un po’ ostico e cercare lungo la strada le tipiche, semplici taverne a casa dei contadini, dove si servono deliziosi pasti rigorosamente a base dei prodotti della fattoria. Quindi in tavola troverete grandi taglieri stracolmi di formaggi, vaccini, caprini e ovini, freschi e stagionati, morbidi o a pasta filante, aromatizzati con semi ed erbe o semplicemente profumati di latte, e poi frittate con finocchietto, erba cipollina e timo, prosciutto fresco e affumicato, pancetta, speck, salami, salsicce di ogni tipo, affettati di lonza e petto di tacchino. Il tutto accompagnato dal pane, rigorosamente fatto in casa, e vino locale, ma anche sciroppo di sambuco o di menta, e poi succhi di albicocca, di pesca, di lamponi, di ribes. E, per digerire, grappe e distillati di frutta. Ovviamente ci sono anche i dolci. Si possono gustare strudel di mele, ciliege e ricotta, gnocchetti di albicocche o di susine, crostate di frutta fresca e marmellata e crêpes e omelettes ripiene di composta di frutta. Non mancano le offerte vegetariane e vegane con insalate condite con olio di semi di zucca, pasticci di verdura, patate in tutte le salse, la zucca trasformata in zuppa o saltata in padella.

Nati 230 anni fa, i Buschenschänken sono una vera istituzione, voluta dall’imperatore Giuseppe II che stabilì che gli agricoltori, dotandosi di uno speciale patentino che ne certificava la produzione, potevano aprire le porte delle loro fattorie e offrire i loro prodotti, preparando semplici pasti e gustose merende.

Oltre al cibo, e agli ottimi prezzi, una pausa al Buschenschank è un’ottima occasione per conoscere, davvero, chi sul territorio vive e lavora: può essere il modo giusto per scoprire un sentiero davvero panoramico, per assaggiare un piatto tradizionale ma ormai dimenticato, per farsi suggerire le mete più belle dei dintorni o per entrare nel cuore della fattoria, visitando cantina e alambicco, frutteti e orti così belli che paiono giardini. E poi i Buschenschänken si trovano sempre in campagna, in piccoli paesini, dove già il viaggio per arrivare è un piacere. E la sosta in giardino, per lo spuntino, può essere un’occasione di relax assoluto.

I Buschenschänken sono aperti a turno, quando hanno disponibilità di vino, succhi, formaggi e salumi, e si trovano un po’ ovunque. Trovarli è semplice, basta chiedere in giro in paese, all’ufficio turistico locale, in hotel.

Commenta il post