Le 5 cose da vedere a Parigi per un weekend indimenticabile

Pubblicato il da Saretta80

Al solo pensiero di visitare Parigi sono tante le cose che vengono subito in mente: la Tour Eiffel, il Louvre ed ovviamente la Reggia di Versailles. Ma Parigi non è solo quello ed anche chi la visita per un solo weekend può scoprire i lati più belli di una città dalle mille sfaccettature. Nella città dell’amore, infatti, ad ogni angolo si respira la magia e si celebra la bellezza dell’arte e della natura. La Senna che attraversa la città può essere la prima tappa per un soggiorno a Parigi. Il bateau mouche riuscirà a farvi ammirare la città da prospettive del tutto inaspettate, per un giro panoramico davvero unico, soprattutto al calar del sole, con il tramonto che abbraccia la città. Ma un tour della Villa Lumiere prevede almeno 5 tappe obbligate oltre alle classiche visite alla Tour Eiffel e al Louvre. Vediamo assieme quali sono i posti da non perdere a Parigi:

- Una visita a Montmartre

Nel XIX secolo il quartiere era la casa di tutti gli artisti e i filosofi contemporanei. Spesso vi si potevano incontrare artisti di fama internazionale come Picasso e Van Gogh ma non di rado i pittori più squattrinati gironzolavano per le vie del quartiere in cerca di mecenati da servire. A Montmartre oggi è ancora visitabile il famoso Moulin Rouge, simbolo della bellezza e della sensualità francese d’altri tempi.

- Il Museo D’Orsay

Nella vecchia stazione d’Orsay oggi sorge un museo che non passa di certo inosservato. Le opere racchiuse al suo interno sono tra le più belle al mondo come i papaveri di Monet, i prati infiniti di Manet ed alcune delle opere più carismatiche di Gauguin. Non si può non soffermarsi, poi, sull’autoritratto di Van Gogh, pura celebrazione dell’arte e dell’estro creativo del pittore.

- La Sainte Chapelle di Parigi

Fatta costruire dal re di Francia Luigi IX, questa cappella doveva custodire delle reliquie importantissime come uno dei chiodi che furono conficcati nel corpo di Cristo durante la sua crocifissione e la corona di spine che portava al capo. Oggi questi oggetti sono stati spostati nella chiesa di Notre Dame ma la Sainte Chapelle non ha di certo perso il suo fascino. Entrare dalla grande porta centrale vi permetterà di cogliere subito lo splendore immenso dell’arte gotica. Maestosa, unica, quasi teatrale grazie alle vetrate realizzate dai maestri vetrai del XIII secolo con la raffigurazione della Bibbia. Entrare in questa cappella equivale a fare un viaggio nel tempo, letteralmente.

- Il mercato delle pulci Saint Ouen

Oggetti storici, libri d’epoca, pezzi d’autore e vestiti vintage sono solo alcune delle cose che troverete in questo mercato unico al mondo. Dal sabato a lunedì, ogni mattina, gli appassionati di arte e di antiquariato potranno anche trovare qualche affare o acquistare un piccolo ricordo del viaggio parigino.

- La cattedrale di Notre Dame

Tra leggende e storia, la cattedrale è misteriosa in ogni suo dettaglio. Oltre alle reliquie al suo interno, la cattedrale con le sue Garguglie raffiguranti bestie misteriose del periodo medievale è un esempio eclatante dell’arte gotica. Una curiosità? Davanti all’ingresso della cattedrale c’è il Punto Zero, la stella di bronzo da cui si possono calcolare tutte le distanze della Francia.

Chi visita Parigi potrà trovare su www.grandhotel.it una selezione di hotel di lusso perfetti per poter vivere la città in totale tranquillità, nel comfort di un ambiente di classe, in tipico stile parigino.

Commenta il post