Tutte le case di Santa Claus

Pubblicato il da Redazione

Pare proprio che quest'inverno i paesi del Grande Nord siano tra le mete di viaggio più gettonate. Tutti a vedere la mitica aurora boreale, quindi. E magari passare anche a fare gli auguri a Babbo Natale, che vive nelle tundre scandinave. Già, ma dove vive Babbo Natale, esattamente? Tutti sanno che la Lapponia finlandese è la patria del bonario omone dalla barba bianca atteso dai bambini di tutto il mondo nella notte più magica dell'anno. In realtà, le sue case, ufficiali o meno, sono sparse in mezzo mondo.

La più conosciuta senza ombra di dubbio è il Santa Claus Village, la residenza di rappresentanza che si trova in Finlandia, a 8km da Rovaniemi. Visitato da 300.000 persone ogni anno, è un parco tematico in cui i bambini (e, perché no, anche gli adulti) possono incontrare Babbo Natale di persona e visitare l’ufficio postale in cui arrivano le lettere da tutto il mondo. Per prepararvi al meglio a vivere questa esperienza unica, vi conviene fare un test inglese online: Babbo Natale dovrebbe parlare tutte le lingue del mondo, ma nel caso in cui non conoscesse la vostra, almeno non rischiate di non riuscire a elencargli tutti i regali che vorreste ricevere.

Abbiamo parlato di residenza di rappresentanza perché, pare, la sua dimora ufficiale si troverebbe a Korvantuturi, a nord di Rovaniemi, un luogo segreto ai piedi di una montagna a forma di orecchio di lepre dalla quale Santa Claus riuscirebbe a sentire le voci dei bambini di tutto il mondo e, quindi, a percepirne i desideri.

Un altro luogo dove è possibile incontrare Babbo Natale è il nuovo Santa’s Resort Kakslauttanen, vicino a Saariselkä, dove la magica esperienza del Natale è garantita tutto l’anno. Potete intrattenervi con lui nell'accogliente dimora mentre i suoi aiutanti, gli elfi, si occupano dell’ospitalità, offrendo bevande calde e biscotti allo zenzero. All’esterno si fa amicizia con le renne ed è persino possibile fare un giro sulla slitta di Babbo Natale! Nel complesso si trova anche il Gold Creek, il ruscello vicino al quale vivono gli elfi che si dedicano alla ricerca dell’oro e alla fabbricazione dei regali di Natale. Il Gold Creek, la Baia dell’oro e la fucina dell’elfo fabbro sono accessibili grazie a un ponte alto 10 metri, sorvegliato dall’elfo guardiano che controlla la situazione da una torre fiabesca. Volendo, potete anche pernottare nei 20 igloo di vetro dell’Igloo Village Kakslauttanen, provvisti di riscaldamento, che fanno parte dello stesso complesso.

C'è poi chi dice che invece Babbo Natale vivrebbe in Groenlandia. Non davanti a paesaggi innevati, ma in una casetta di legno in riva al mare a Uummannaq, davanti ad un immenso prato in cui lasciare libere le sue renne di godersi la natura.

Nel caso in cui, però, non aveste nessuna intenzione di muovervi dal divano per andare a cercare di persona Santa Claus, potete approfittare dei nuovi siti creati da Microsoft e Google che vi danno la possibilità di tracciare gli spostamenti di Babbo Natale. Due villaggi di Santa Claus interattivi, in cui i bambini hanno la possibilità di imparare cose nuove, di giocare e di leggere, portando l’atmosfera natalizia in ogni casa del mondo, oltre che in tutte quelle di Babbo Natale.

Articolo scritto in collaborazione con IH Milano, scuola di lingue internazionale presente a Milano e San Donato dal 1982.