Mirò e Barcelona Opportunity Week: inverno d’arte e sconti nella città catalana

Pubblicato il da Emmegì

“Joan Miró, l’escala de l’evasió”, la mostra più ambiziosa mai realizzata in Spagna sul maestro dell’astrattismo, alla Fondazione Joan Miró fino al 18 marzo 2012, è il miglior pretesto per programmare un week-end invernale a Barcellona. Ma non l’unico. Perché dal 27 gennaio al 5 febbraio, dopo il grande successo dell’anno scorso, torna la Barcelona Opportunity Week, cioè una settimana piena di opportunità, tra sconti e promozioni in negozi, ristoranti, siti culturali e alberghi, che coincide peraltro con i saldi invernali.

Insomma, un’occasione da non perdere per gli shopping addicted, tanto più che molte delle offerte proposte sono a scopo benefico: in pratica, una parte del ricavato sarà devoluto a sostegno di una buona causa.

E tra un acquisto e l’altro, c’è tutto il tempo per visitare Barcellona, a partire ovviamente dalla grande mostra su Joan Mirò, che ripercorre circa 60 anni della vita dell’artista surrealista e riunisce 170 opere provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto il mondo. Tra cui, tra le più significative: "La fattoria" (1921-1922), la serie "Testa di contadino catalano" (1924-1925), la "Natura morta con scarpa vecchia" (1937) e la serie di sculture "Sua maestà" (1974). Opere che rivelano lo stretto legame di Miró con la sua Catalogna natale e la vita del pittore durante la Guerra Civile spagnola, la Seconda Guerra Mondiale, gli ultimi anni del franchismo e le rivolte di fine anni ‘60. E per chi volesse saperne di più sull’artista e la sua arte, è stata creata l’app Joan Miró. The ladder of Escape con immagini, commenti e video biografici, scaricabile gratuitamente dall’Apple Store.

Commenta il post