Svizzera: il paradiso dei treni

Pubblicato il da Emmegì

Svizzera: il paradiso dei treni

Pioneristiche, immaginifiche, nostalgiche: le ferrovie svizzere sono un concentrato di ingegno e di bellezza che rappresenta un unicum nel panorama europeo. Che costeggino laghetti o valichino passi, costituiscono ancora oggi un’esperienza di viaggio ricca di fascino.

A tutto vapore sulla Ferrovia del Furka.

Il blu del ghiacciaio del Rodano si staglia in lontananza mentre le rade nuvole di vapore creano contrasto con l'azzuro terso del cielo. La locomotiva sbuffa ritmicamente mentre sferraglia verso il ponte di Steinstafel. La Ferrovia della Furka, che collega Realp a Gletsch, fu costruita nel 1925 per collegare il Canton Uri al Vallese inerpicandosi fino 2'160 metri. Perduta la sua funzione primaria, con l’apertura della galleria di base della Furka nel 1982, è rimasta attiva grazie all’impegno di tanti appassionati che la considerano una delle tratte più affascinanti della Svizzera. Da giugno a ottobre si può provare l’esperienza di questa gita sul treno a vapore abbinandola alla visita della grotta di ghiaccio.

Per info www.vallese.ch

La Ferrovia del Lötschberg: 100 anni portati con orgoglio.

La Ferrovia del Lötschberg non è stata solo la prima linea elettrica delle Alpi ma le attraversava anche su uno dei tratti più temerari. Ancor oggi particolarmente avvincente è il tragitto Kandersteg-Kandergrund, dove il treno deve superare in pochi chilometri ben 300 metri di dislivello. Un sentiero didattico – adatto alle famiglie - con 43 cartelli informativi si snoda quasi in parallelo con il tracciato della ferrovia illustrando i capolavori di ingegneria come il tunnel elicoidale, presso Kandergrund, e la galleria elicoidale attorno alla stazione di Mitholz. Con il motto “La BLS unisce. Ieri, oggi e domani” festeggia nel 2013 il suo centesimo compleanno. Sono previsti festeggiamenti a Frutigen e a Kandersteg nel mese di giugno e a Goppenstein a settembre con corse su carrozze storiche.

Per info www.bls.ch/100

Offerta speciale per l’estate 2013: Jungfrau VIP-Pass.

Lo Jungfrau VIP-Pass, acquistabile da maggio a ottobre, è lʼideale per chi vuole esplorare la Regione della Jungfrau abbinando escursioni a piedi e in treno. Valido durante 3 giorni consecutivi permette di circolare illimitatamente su tutta la rete delle Ferrovie della Jungfrau, compresa la tratta da Kleine Scheidegg sulla Jungfraujoch con un notevole risparmio rispetto all’acquisto del singolo biglietto.

Per info www.jungfrau.ch

Il treno della Valle di Joux.

Inaugurata il 21 agosto 1899, la tratta Le Pont – Le Brassus percorre 14 km attraverso i pascoli e gli stagni del Giura costeggiando il lago di Joux fino a Le Sentier e Le Brassus, centri dell’arte orologiera svizzera da circa 300 anni. Il trenino a vapore circola di domenica da giugno a settembre: si può abbinare il giro alla visita del Museo “L'Espace Horloger” di Le Sentier che illustra la storia dei cronografi e degli orologi a ripetizione con una ricca collezione. Fra le curiosità l'orologio sega, gli orologi da carrozza, l'orologio scheletro con suoneria e l'orologio da camino con calendario perpetuo.

Per info www.myvalleedejoux.ch

Per info: www.svizzera.it.

Commenta il post

Valentina 04/29/2013 12:09

Stupenda la Svizzera! Vorrei tanto trasferirmi lì :)