Scambio casa, vacanze a costo (quasi) zero

Pubblicato il da Emmegì

Scambio casa, vacanze a costo (quasi) zero

Sognate una vacanza a New York o a Londra, oppure su una spiaggia caraibica o in un lodge immerso nella natura canadese? Un sogno che può facilmente trasformarsi in realtà a costo (quasi) zero grazie ai numerosi servizi di scambio casa già utilizzati da migliaia di viaggiatori 2.0. Già, perché alla base dello scambio casa sta il concetto di comunità virtuale e interattività: per farne parte basta iscriversi, pubblicare la scheda socio con le foto della propria casa, guardare le schede dei posti in cui si vorrebbe andare, contattare i padroni di casa tramite la messaggistica interna e concordare lo scambio. Solo pochi minuti e il gioco è fatto.

ScambioCasa.com, per esempio, offre oltre 50.000 case, di cui 2.189 in Italia, quindi l’iniziativa comincia a diffondersi sempre di più anche nel nostro Paese. Tanto più che per gli stranieri l’Italia è una delle mete maggiormente richieste e sono sempre più numerosi gli italiani che mettono a disposizione la propria abitazione e aprono la porta a nuove culture.

Alla base dello scopo di ScambioCasa.com non vi è solo l’opportunità di viaggiare soggiornando completamente gratis ma, come testimonia chi da anni ricorre allo scambio casa per le proprie vacanze, il portale offre la possibilità di vivere appieno la meta del soggiorno e entrare maggiormente a contatto con una nuova cultura, sentendosi quindi meno distanti dalla società ospitante: niente stanze impersonali come quelle di alberghi e bed and breakfast, ma normali case vissute quotidianamente da figli e genitori, vicini con cui chiacchierare e animali domestici di cui prendersi cura.

Coloro che scelgono lo scambio casa non sono solo attratti da questa opportunità in quanto permette loro di risparmiare, ma è di norma un viaggiatore curioso, che ha voglia di confrontarsi con altre culture, immergersi in nuove tradizioni e sperimentare diversi stili di vita .

Qualsiasi viaggio di per sé contribuisce ad arricchire il proprio bagaglio culturale, ma la possibilità di scambiare casa contribuisce più attivamente a questo arricchimento, dando la possibilità al turista di sentirsi a casa propria anche a chilometri di distanza. Inoltre, l’esperienza dello scambio casa non termina una volta rientrati nella propria abitazione, ma anzi tra i viaggiatori nasce spesso un rapporto confidenziale e di amicizia che dura negli anni.