La Strada della Birra in Repubblica Ceca

Pubblicato il da Emmegì

La Strada della Birra in Repubblica Ceca

Per chi ama la birra, la Repubblica Ceca è una sorta di terra promessa. E non solo perchè è la patria della celebre Pilsner. In ogni boccale che si beve a Praga o in Boemia c’è un mondo di cultura, tradizione e maestria, che può essere scoperto con un tour lungo la Strada della Birra che si snoda di città in villaggio, di birrificio in birreria, di fabbrica in laboratorio, di degustazione in museo.

Dentro i confini cechi impazza un vero e proprio turismo della birra, che rivela ricette tradizionali oppure molto insolite (tipo la birra al caffé o quella alla ciliegia), ma anche luoghi unici e inattesi e soprattutto conduce dentro una storia antichissima, che fa risalire la coltivazione di luppolo all‘859 a.C. e la birrificazione attorno al Mille.

Un qualsiasi tour spumeggiante può certamente partire da Praga, il cui centro è costellato di storiche birrerie. Prima fra tutte la celebre U Fleku, fondata nel 1499 e la più antica di tutto il Paese, ma deve poi doverosamente convergere in Boemia, vera patria della birra ceca e culla della più amata fra tutte le bionde: la Pilsner, che deve appunto il suo nome alla città di Pilsen. Fu proprio qui che nel 1842, in un‘epoca di sole birre scure e torbide, inventarono un rivoluzionario metodo di fermentazione e birrificazione (lager). Il merito va allo storico birrificio Pilsner Urquell (www.pilsner-urquell.cz), che oggi è al tempo stesso fabbrica, birreria, monumento e museo. La visita interattiva dello stabilimento svela ogni segreto dell‘intera filiera, dal luppolo alla bottiglia.

In giro per tutto il Paese, però, e per la Boemia in particolare, birrifici antichi e nuovi, grandi e micro aprono oggi le loro porte a chiunque voglia scoprire qualcosa in più su quel nettare oro che tanto piace e tanto ha da raccontare. In molti organizzano tour guidati „dietro le quinte“, che si concludono in bellezza con doverose degustazioni. Tra questi il birrificio Pivovar Eggenberg (www.eggenberg.cz) di Cesky Krumlov e il Kozel (http://pivovar.kozel.cz) di Velke Popovice che hanno pensato persino un percorso per bambini e ragazzi. Affascinante anche la visita al birrificio del castello di Detenice (www.krcmadetenice.cz), dove ricetta e metodo sono ancora quelli di 300 anni fa e un orignale museo fotografa secoli di storia e di arte birraia. Altro castello, altra birra. L‘antico birrificio Pivovar Herold di Breznice (www.heroldbeer.com) è ospitato in un maniero barocco e la sua birra, pluripremiata ed esportata in tutto il mondo, riposa in cantine vecchie di 500 anni.

Non si può poi non visitare Ceske Budejovice, patria di un‘altra celeberrima bionda ceca: la Budweiser. Il birrificio Budweiser Budvar (www.budweiser.cz) utilizza solo ingredienti coltivati in loco, acqua pescata da pozzi artesiani profondi più di 300 metri e mastri birrai di tutto rispetto. Visitando lo stabilimento si scopre quanto bene faccia alla birra una sapiente convivenza tra tradizione e innovazione. Infine una curiosità per i più intraprendenti: a Olomuouc, il birrificio Moritz (www.hostinec-moritz.com) propone, oltre alle tradizionali visite guidate, anche corsi per aspiranti mastri birrai. In una sola giornata potrete imparare tanto e persino cimentarvi nella produzione di una birra tutta vostra!

Commenta il post