travel

Avvento e Natale in Val Gardena

mercatini di Natale Val Gardena

In inverno la Val Gardena sembra davvero una valle incantata, con la neve, le luci e i profumi che danno un tocco di magia in più a paesi e vecchi masi.

Il mercatino di Natale di Ortisei

Ortisei, da sempre uno dei borghi più belli e suggestivi dell’arco alpino, si tinge ancor più dei colori del Natale, trasformandosi sotto le feste in un luogo magico, non solo per i bambini.

Torna il caratteristico mercatino di Ortisei, con stand realizzati da artigiani locali che riprodurranno i caratteristici masi gardenesi che si trovano in quota.

Un’atmosfera unica dove, avvolti nella soffice e bianca neve, si potranno ascoltare le melodie natalizie, gustare i dolci fatti in casa, toccare gli oggetti di legno realizzati a mano, ammirare le luci e il paesaggio e, infine, annusare il profumo del cibo e del legno che scalderanno l’ambiente; una gioia per i cinque sensi da vivere in ogni istante.

I prodotti proposti dagli stand, tutti originali e autentici, andranno dalle sculture e bambole in legno alle ghirlande di Natale, dalle lanterne alle cornici, dalle decorazioni per la tavola alle coperte in lana, dalle candele ai prodotti in feltro, e molto altro ancora.

Per la gastronomia l’offerta passa dallo speck allo “Schüttelbrot” (pane tipico), dai dolci alle marmellate, dai liquori ai succhi di frutta e alle tisane. Grazie alla collaborazione con le Associazioni locali, ogni giorno si può assistere allo spettacolo dei cori o ascoltare suoni dei corni di montagna o ancora partecipare a corsi per imparare a realizzare tanti oggetti o piatti ladini.

In centro paese si può anche ammirare la mostra di presepi, simbolo di professione artistica e tradizione. La secolare arte della scultura del legno, attraverso i suoi maestri, sarà concentrata per l’occasione nella realizzazione di presepi, ciascuno interpretato in modi diversi, compreso uno in dimensioni reali che sarà approntato in Piazza Parrocchiale.

Infine, i bambini potranno imbucare le loro letterine in un’apposita cassetta postale, in Piazza Stetteneck, sicuri che giungeranno a destinazione.

Il Mountain Christmas di Selva di Val Gardena mercatini di Natale Val Gardena

Il paese si trova nel cuore delle Dolomiti, ai piedi del massiccio del Sella, ed è il comune più alto della valle. La sua posizione è nel bel mezzo del leggendario Ski-tour “Sella Ronda”, con oltre 500 km di piste.

L’atmosfera delle piste da sci sarà idealmente trasferita nella via pedonale del centro del paese. Qui saranno anche realizzate una striscia continua di luci lunga 350 metri e 12 riproduzioni in legno delle cabine della funivia.

Una moltitudine di palline e luci scintillanti, insieme alle canzoni di Natale, allieteranno i cuori e porteranno gioia e stupore negli occhi dei bambini. Inoltre, la tradizionale arte della scultura gardenese troverà spazio in una bella mostra di presepi.

Il mercatino di Natale di Santa Cristina

Com’é tradizione, offre tanti prodotti tipici, sia dell’artigianato sia della gastronomia locale.

Posizionato in luogo panoramico, ai piedi del Sassolungo e del Castel Gardena, offre da sempre un’atmosfera particolare e tante buone idee per un regalo di Natale.

Vasta l’offerta di dolci tirolesi come i biscotti di pan pepato e gli squisiti “Spitzbuben”, biscotti di pasta frolla ripieni di marmellata alle albicocche, che allieteranno i palati dei visitatori. Da non perdere le esibizioni dal vivo dei maestri scultori gardenesi, da ammirare con sottofondo di musica e melodie di montagna.

Altre Feste dell’Avvento in Val Gardena

La Festa di San Nicolò si svolge in tutta la valle la sera del 5 dicembre, quando il Santo inizia la camminata lungo le strade dei tre paesi, accompagnato dall’angelo e dal servitore, per portare regali e lodi ai bambini più bravi. Quelli che saranno stati meno buoni dovranno guardarsi dai diavoli – i Krampus, che li inseguono urlando e agitando campanacci e catene.

Durante i quattro giovedì dell’Avvento sarà anche il momento della “Tlecanocht”, quando i giovani in abiti tradizionali (travestiti da contadini) andranno di casa in casa ad annunciare il Natale cantando la “Tlecanocht”, un canto tradizionale, e ricevendo in cambio dolci e qualche moneta.

Alla vigilia di Capodanno sarà il momento del “Bon di, bon ann”. I bambini bussano alle porte augurando buon anno e canteranno una vecchia canzone, mentre, ai fidanzati sarà augurato “Lann dal stlef” (l’anno dello schiocco), ovvero un augurio per il loro matrimonio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.