travel

Dove andare in vacanza, idee e luoghi da riscoprire

heart island

Per quest’anno, non cambiare: ecco perché alcuni viaggiatori fanno ritorno (quasi) sempre a destinazioni già visitate.

Ormai, da molti anni, viaggiare è diventato più facile ed economico. È indubbio che le compagnie aeree low cost abbiano dato grandi spunti e possibilità a coloro che vogliono esplorare gli angoli più reconditi del mondo, senza spendere una fortuna e, soprattutto, senza dover considerare trasferte di durata troppo lunga. I viaggi avventurosi verso mete lontane e poco battute non sono più solo appannaggio di globetrotter con lo zaino in spalla, ma anche di pensionati alla ricerca di nuove emozioni.

Nonostante ciò, c’è una larga parte di persone che, per diverse ragioni, tendono a fare ritorno sempre a determinate destinazioni. Questo, come vedremo, non si traduce in un “impoverimento” dell’esperienza del viaggio, può essere invece un modo per godere appieno del tempo che si trascorre lontano da casa.

Legami familiari, amici e tanto relax

Per molte persone che, per ragioni di lavoro o familiari, hanno dovuto lasciare il proprio paese natale, la vacanza rappresenta un ritorno alle origini, il ritrovarsi con parenti e amici, assaporare la cultura conviviale e poter partecipare a feste locali. È un momento per riunire gli affetti, con il vantaggio che dal momento che non si hanno impegni lavorativi si può dedicare tutto il tempo ai propri cari.

Chi è fortunato da avere una seconda casa al mare oppure in montagna sa bene quanto può essere piacevole incontrare gli stessi amici, anno dopo anno. Possono nascere amicizie “estive” che permettono di passare del tempo in allegria, ricreando una comunità tra persone che vengono da luoghi diversi, tra una giornata sotto l’ombrellone e una cena improvvisata

Anche per chi non ha parenti lontani a cui far visita oppure seconde residenze, soggiornare per diversi anni di seguito presso la stessa località e struttura alberghiera ha l’indubbio vantaggio di eliminare qualsiasi stress, trasformando la vacanza in un momento di puro relax. Gli albergatori riservano particolari attenzioni ai loro clienti abituali, che, dal canto loro, sanno che cosa aspettarsi, come trascorrere le giornate e le attività ricreative a cui partecipare. Monotono? Assolutamente no. Si tratta di una scelta perfettamente in linea con chi ha bisogno di “staccare la spina” da una vita carica di impegni, magari in un luogo dove la vita è semplice, si mangia bene e si usa l’auto il meno possibile! island 3542290 1280

Soggiorni perfetti per godersi hobby e sport

Ci sono molti modi per interpretare la parola “vacanza”. Per alcuni è semplicemente il lasciarsi alle spalle la routine quotidiana e dedicarsi al proprio passatempo preferito, magari nello splendido contesto di un albergo dotato di tutti i comfort. È il caso, ad esempio, degli appassionati di sfide al tavolo verde, che tra Las Vegas o Montecarlo (e non solo), non hanno che l’imbarazzo della scelta, oppure dei golfisti, coccolati da resort di lusso immersi nella natura.

Ci sono alcuni particolari sport che possono essere difficili da praticare nella propria città d’origine. Ad esempio, chi ama il surf ha sicuramente alcune spiagge sulle quali ama volare sulle onde con la sua tavola e godere della compagnia di altre persone che condividono la sua passione. Anche gli sciatori possono eleggere alcune determinate stazioni sciistiche come mete preferite, per un insieme di differenti ragioni, che va dalla quantità e tipologia delle piste, fino alle caratteristiche delle strutture alberghiere.

Alle volte, il legame tra natura e hobby è fondamentale, come nel caso dei cercatori di funghi, oppure degli appassionati di birdwatching o, ancora, per chi ama il trekking e le passeggiate in quota. Regioni come l’Umbria e il Trentino sono luoghi incantevoli, ricchi di paesaggi naturali incontaminati, ed è indubbio che “tornare sulle proprie orme” anno dopo anno porta ad una conoscenza del territorio che permette di apprezzarne ancora di più le ricchezze.

dove andare in vacanza

Città e località perfette per una seconda o terza visita

Le città d’arte rappresentano il punto d’arrivo per coloro che si vogliono immergere nella bellezza di scenari architettonici, musei o siti di interesse storico appartenenti a diverse epoche storiche. Ci sono città, come ad esempio Roma, dove un solo viaggio non è affatto sufficiente per scoprirne tutti gli affascinanti e più nascosti segreti. Durante la prima visita, è normale trovarsi nei luoghi turistici maggiormente frequentati, per fare il dovuto “pellegrinaggio” a mete universalmente note. Tuttavia, se durante la prima visita si ha la sensazione di esserci lasciati alle spalle qualcosa di cui vale la pena fare esperienza, sarà una buona idea programmare un secondo soggiorno, dove si potranno esplorare altri aspetti della città.

Alcuni viaggiatori, quasi per caso, si innamorano di un Paese con cui sentono di avere un legame, fatto di esperienze o luoghi particolari. Ritornare una seconda volta, e poi farne una abituale meta di viaggio, significa eleggerlo come proprio “angolo di mondo”, un posto speciale e che, chissà, potrebbe anche essere l’eventuale destinazione per un trasferimento, in caso di un desiderato (e totale) cambio di vita. Un esempio può essere costituito dall’Australia, una terra dalle incredibili bellezze, che esercita un fascino quasi magnetico per chiunque abbia avuto la possibilità di farne esperienza, non solo per le città costiere, ma anche per i paesaggi spettacolari dell’interno.

Inoltre, esistono località di villeggiatura, come la maggior parte della nostra Riviera, così come la Costa del Sol spagnola, che sono molto attrezzate dal punto di vista turistico e che offrono quindi possibilità di svago sempre diverse e divertenti. Dall’ampia scelta di strutture ricettive, ai ristoranti e i locali notturni, una vacanza presso questi luoghi è garanzia di riposo e divertimento, per tutte le età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.