travel

Le mille spiagge di Agadir

Non solo mare, sole e relax: la vacanza nella regione marocchina del Souss, ovvero Agadir e dintorni, è anche Avventura. Dopo la visita del suk, eccoci allora pronti per un’escursione in quad lungo la costa. Punto di partenza è il villaggio di Lmzar, base operativa di Reg Adventure, che organizza gite di diversa durata in quad e buggy, gettonatissime dai turisti più intrepidi. Volendo, l’escursione può essere prenotata anche dall’Italia, prima della partenza, rivolgendosi a Sahara Tours International.

Indossiamo il casco e via, all’inseguimento della nostra guida, pilota provetto con tanta voglia di divertirsi e di far divertire i compagni d’avventura, lanciandosi lungo percorsi adrenalinici e discese mozzafiato. Attraversiamo un bosco di eucalipti, dove incrociamo una mandria di dromedari, poi la lunga corsa su stradine sterrate e dune di sabbia fino a Plage Sidi Toual: un’emozione pazzesca!

Se a sud di Agadir le spiagge sono selvagge e praticamente deserte, con onde lunghe perfette per il surf, a nord la costa è decisamente più turistica, con spiagge sconfinate prese d’assalto nei fine settimana. Come Tagazhout, Aourir, la Banana Beach di Jimi Hendrix o, ancora più a nord in direzione di Essaouira, Imi Ouaddar.

Qui passiamo il pomeriggio al Paradis Plage, un nome che è tutto un programma, il primo Surf, Yoga & Spa Resort del Marocco, aperto da pochi mesi in posizione strepitosa direttamente su una lunga spiaggia dorata: il posto ideale per una vacanza all’insegna del benessere, tra lezioni di yoga in riva all’Oceano e i trattamenti d’ispirazione orientale della Spa.

Si alloggia in mini-appartamenti o ville vista mare, ma a nostro parere la sistemazione migliore è quella offerta dai 4 bungalow (anche se in realtà sono vere e proprie villette su due piani) fronte mare con accesso diretto alla spiaggia: riuscite a immaginare location migliore per un romantico soggiorno di coppia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.