news taste

La cena di gala Gout de France a Torino

GoutdeFrance

Quanta bella gente c’era al Turin Palace Hotel alla cena di gala Gout de France, l’evento che il primo giorno di primavera celebra in tutto il mondo la gastronomia francese.

Praticamente tutta la Torino che conta nei rapporti commerciali, istituzionali e turistici con la Francia ha risposto all’invito del Console Generale di Francia a Milano, Olivier Brochet, e del direttore di Atout France Italie, Frédéric Meyer, che hanno colto l’occasione per celebrare anche i 60 anni del gemellaggio tra Torino e Chambéry nel segno della migliore gastronomia savoiarda. GoutdeFrance Torino

GoutdeFrance Torino

GoutdeFrance Torino

Tra una flûte di champagne Pommery, la presentazione di Atout France, un video delle bellezze di Chambery e una stretta di mano alla sindaca Chiara Appendino e al sindaco di Chambery Michel Dantin, abbiamo infatti gustato una sontuosa cena a quattro mani ideata e preparata da Sylvain Bailly, giovane e talentuoso chef del ristorante Le Bistrot di Chambéry, e dal padrone di casa Stefano Sforza, del ristorante Les petites Madeleines del Turin Palace Hotel. Ad accompagnare i piatti, i vini di Savoia del Comité Interprofessionnel des Vins de Savoie.

Ecco il menu, orchestrato in un crescendo di sensazioni papillari, culminato in una sublime Tarte Tatin.

GoutdeFrance

Foie gras, scampo alla vaniglia, pera al caramello salato e pan brioche. Vino: Roussette de Marestel « les tourelles » Château de la Mar 2012

GoutdeFrance

Filetto di salmerino del lago di Bourget farcito ai gamberetti di fiume,teste di champignon e primizie d’asparagi, emulsione di carapace. Vino: Apremont « Vielles vignes » Domaine Thomas Blard 2015

GoutdeFrance

Petto di anatra al vermouth e miele, carota Vichy, spinaci all’uvetta, crema di pinoli e limone. Vino: Mondeuse « avalanche » domaine Fabien Trosset 2015

GoutdeFrance

Selezione di formaggi francesi. Vino: Persan domaine Jean François Quenard 2015

GoutdeFrance

Tarte Tatin, gelato alla fava tonka e mano di Buddha. Vino: Crémant de Savoie domaine André et Michel Quenard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.