travel

Cannes cosa vedere e cosa fare in Costa Azzurra 2020

Cannes cosa vedere

Cannes cosa vedere nella città del festival più famoso del mondo, spiagge, hotel, curiosità e cosa fare in Costa Azzurra se avete solo un paio di giorni a disposizione.

Vi propongo un itinerario tra cinema e glamour che sono sicura vi appassionerà. Anche perché, più che un semplice tour alla scoperta della città del Festival, è un gioco divertente tra le memorie e i mille aneddoti legati all’evento più mediatico del mondo, dopo le Olimpiadi.

Cannes cosa vedere

1. Palais des Festivals

Punto di partenza non può che essere la scalinata del Palais des Festivals et des Congrès, su cui si srotola il celebre red carpet. Impossibile entrare senza invito nei giorni del Festival di Cannes, a meno che il vostro accompagnatore non si chiami Brad Pitt o George Clooney.

In compenso, potete consolarvi confrontando le impronte delle vostre mani con quelle delle star di ieri e di oggi impresse nelle targhe incastonate nell’Allée des Stars che si snoda attorno al Palazzo. Per la cronaca, la mia combacia perfettamente con quella di Angelina Jolie, e la vostra? Ci sono più di 400 targhe autografate, tra cui potete divertirvi a cercare quella dell’attrice/attore che ha la vostra stessa misura.

Progettato dagli architetti Bennett e Druet, il Palais des Festivals di Cannes è stato completato nel 1982; si estende su una superficie di 25.000 metri quadrati ed è dotato delle più moderne tecnologie multimediali. Oltre al festival del Cinema, è utilizzato per eventi, conferenze e festival durante tutto l’anno, in passato ha ospitato anche il Summit del G20, la fiera internazionale di musica MIDEM e gli eventi MIPTV (International Television Program Market).

Cannes

2. La Croisette

Il Palais des Festivals segna l’inizio del Boulevard de la Croisette, affollato viale di Cannes. Il lungomare più famoso della Costa Azzurra è fiancheggiato da spiagge dorate da un lato e da hotel Belle Epoque, splendide ville e la più alta concentrazione al mondo di boutique di lusso dall’altro.

Passeggiare sul lungomare all’ombra delle palme, facendo vip-watching e ammirando il panorama che spazia fino alle isole Lérins, è tra le attività più popolari di una vacanza a Cannes, e non soltanto nei giorni del Festival!

Disseminate lungo la Croisette noterete le silhouettes a grandezza naturale dei personaggi dei film di maggior successo degli ultimi anni, dalle Charlie’s Angels a Lara Croft, al pirata dei Caraibi Jack Sparrow. Infilate la testa nell’apposito spazio, et voilà una irrinunciabile selfie opportunity da condividere al volo sui social.

Passeggiando si arriva fino al parco La Roseraie, dove si trovano il Port Pierre Canto invaso da yacht di lusso e, poco oltre, il Port de la Pointe Croisette, base nautica dello Yacht Club di Cannes. Proprio in prossimità della Pointe Croisette si estende la Palm Beach, una delle più belle spiagge pubbliche di Cannes, dove potete stendervi al sole sulla sabbia dorata come le stare.

3. Spiagge di Cannes

Cannes è famosa per le sue splendide spiagge. La Croisette quest’anno reinventa il suo mito, con l’ampliamento delle spiagge e la completa ristrutturazione degli stabilimenti balneari. Le più glamour e lussuose sono private o riservate agli ospiti dei grandi alberghi sulla Croisette, ai quali offrono ovviamente servizi e ristoranti a cinque stelle.

La scelta spazia dalle più iconiche come il Carlton Beach Club e la Plage Barrière Le Majestic, che vanta il ristorante Bfire di Mauro Colagreco, alla più nuova Mademoiselle Gray, la spiaggia del 4 stelle Gray d’Albion, senza dimenticare La Plage Croisette, con un elegante ristorante provenzale, la Plage Royale e il CBeach, con un rinomato ristorante di pesce.

Non mancano anche spiagge pubbliche, accessibili a tutti gratuitamente, dove si paga solo per il noleggio di ombrelloni e lettini. Tra queste, Plage du Casino lungo il Boulevard de la Croisette; La Bocca Beach, una spiaggia tranquilla con viste meravigliose e sabbia dorata, molto popolare tra la gente del posto e le famiglie; la Plage du Midi, una lunga spiaggia di sabbia vicino al Suquet.

4. I leggendari palace hotel

Lungo la Croisette sono allineati anche i leggendari palace hotel che hanno contribuito a creare il mito di Cannes e che nei giorni del Festival ospitano le star e i party più esclusivi. Il Majestic Barrière, che dispone anche di una piccola sala per proiezioni private, diventa il quartier generale del Festival. L’Intercontinental Carlton, più volte trasformato a sua volta in set cinematografico, ha un intero piano di lussuose suites dedicate alle star del cinema che vi hanno soggiornato, da Sophia Loren a Sean Penn, da Sharon Stone ad Alain Delon.

5. L’Hotel Martinez

Il Martinez invece ospita per tradizione l’esclusiva cena dei membri della Giuria nel suo ristorante stellato La Palme d’Or. Per l’occasione, lo chef dell’hotel crea ogni anno un menu ispirato alla carriera cinematografica del Presidente della Giuria: ogni piatto è un capolavoro d’alta cucina che viene servito in piatti di ceramica a tema realizzati appositamente (nella foto qui sotto il piatto Lezioni di Piano creato in omaggio a Jane Campion)

 inspire-de-la-lecon-de-piano

Anche se non avete una camera in questi hotel da sogno, potete sempre fermarvi per un drink al bar, sperando magari di avvistare qualche celebrity di passaggio. Mettetevi comodi e, se siete al Bar Galerie du Fouquet’s del Majestic Barrière, ordinate un Cosmofestival o un Margafestival.

Mentre al Martinez vi consiglio di provare l’Acajou, il cocktail con cui David Palanque, il barman del bar L’Amiral, si è aggiudicato il titolo di campione di Francia all’ultimo campionato nazionale dei barman.

A Cannes è très chic pranzare nei ristoranti sulla spiaggia, tra candide tende svolazzanti e vista sulle Isole Lérins. Come al Croisette Beach, spiaggia privata dell’omonimo hotel 4 stelle che sorge a breve distanza, dove potete gustare ricche insalate e piatti mediterranei che profumano di erbe di Provenza, praticamente pieds-dans-l’eau.

Cannes

6. Museo La Malmaison

Le sale dello storico Grand Hôtel costruito nel 1863 in un giardino sulla Croisette ospitano oggi le collezioni e le mostre del Museo La Malmaison, interamente dedicato all’arte contemporanea. Ogni anno vi si tengono importanti mostre dedicate ad artisti famosi che hanno trovato ispirazione in Costa Azzurra, come Picasso o Matisse, mentre la collezione permanente comprende opere di César, Miró e Masson.

7. Le Suquet

Tornati verso il centro, andiamo alla scoperta dello storico quartiere di Le Suquet, il pittoresco villaggio di pescatori nucleo originario della città, che domina il Vieux Port. Le sue stradine pedonali con le vecchie case colorate, le scale e i cortili nascosti, hanno conservato un’atmosfera d’antan, tranquilla e pacata. Merita arrivare fino in cima alla collina per ammirare il magnifico panorama che abbraccia tutta la baia fino alle Isole Lérins.

Domina il quartiere l’antica parrocchiale Notre-Dame de l’Espérance, la chiesa più importante di Cannes. L’edificio tardo-gotico risale al XVI secolo, ma l’architettura è un mix di diversi stili, che includono anche un portico rinascimentale. Entrate e sarete affascinati dalla suggestiva volta gotica, dalla splendida pala d’altare della Vergine del XVII secolo e, con un pizzico di fortuna, anche dal suono dell’organo ottocentesco.

8. Musée de la Castre

Il castello medievale sulla sommità di Le Suquet, che un tempo ospitava i monaci di Lérins, è oggi sede del Musée de la Castre, che vanta una cospicua collezione di antichità mediterranee, arte primitiva precolombiana e dipinti di paesaggi provenzali del XIX secolo.

Nelle diverse salette che si susseguono oltre l’ingresso sono esposti oggetti d’arte esotici dell’Oceania e dell’Himalaya, mentre nel grande salone è in mostra un’interessante collezione di strumenti musicali da tutto il mondo. E al termine della visita potete salire sulla torre del XII secolo per ammirare il superbo panorama che abbraccia tutta la baia di Cannes, le isole Lerins, fino alla costa dell’Esterel.

9. Marché Forville

Dopo aver girovagato per le stradine del Suquet, imperdibile una sosta al Marché Forville, il più antico e famoso mercato alimentare di Cannes, specializzato in prelibatezze provenzali come formaggi, olive, confetture, frutta e ortaggi di stagione, frutti di mare e fiori freschi.

Aperto tutti i giorni dalle 7,30 alle 13-14, secondo la stagione, lo trovate nella parte occidentale di Rue Meynadier. E’ qui che vengono a fare la spesa gli chef dei grandi alberghi: seguiteli per individuare a colpo sicuro i banchi con i prodotti migliori.

Molti venditori offrono assaggi gratuiti, non siate timidi e approfittatene, ma per uno spuntino vero e proprio, attorno alla piazza ci sono caffè e ristorantini dove gustare qualche specialità locale.

10. Street Art a Cannes

Una breve pausa e via, alla ricerca dei murs peints di Cannes, cioè gli imponenti murales ispirati al mondo del cinema che decorano i muri della città, trasformandola in un museo en plein air. Se ne contano una quindicina, sparsi nei diversi quartieri.

Divertitevi a scoprire i giganteschi ritratti di Marylin Monroe, Buster Keaton, Charlie Chaplin, Jean Gabin e Alain Delon, che campeggiano sui muri di alberghi e condomini.

Se siete in vena di romanticismo, cercate invece Les Baisers du Cinéma, che riproduce i baci più famosi della storia del cinema, da Clark Gable-Vivien Leigh in Via col Vento a Leo Di Caprio-Kate Winslet in Titanic, a Marcello Mastroianni-Anita Ekberg ne La Dolce Vita.

Cannes

Manca qualcuno? Allora cercatelo nel murale Cinéma Cannes (foto qui sotto) che ricopre la facciata della stazione degli autobus, vicino al Vieux Port. Un grandioso affresco corale in cui riconoscerete Fred Astaire, Fellini, Jessica Rabbit, Batman, Belmondo, Depardieu e tanti, tanti altri personaggi che hanno fatto grande la storia del cinema e del festival di Cannes.

“Cannes et le Cinéma, un tandem glamour” è anche un tour guidato proposto dall’Ufficio del Turismo di Cannes, con partenza ogni venerdì alle 9,15 in lingua francese e alle 14,30 in lingua inglese. In luglio e agosto, partenza simultanea alle 9,15 per entrambi i tour, in inglese e francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *