taste

Cosa mangiare quando si viaggia, tra piatti tipici e fast food

cosa mangiare in viaggio - paella

Ci sono molteplici ragioni per viaggiare, ma ci sono soprattutto tanti modi differenti per farlo: scoprire a fondo la storia e la cultura dei popoli, ad esempio, le tradizioni e l’arte; oppure prediligere mete in cui è possibile dedicarsi al relax totale, tra spiagge da sogno e resort; ma non manca nemmeno chi ama girare l’Italia e il mondo alla ricerca degli itinerari enogastronomici più interessanti. Ed è proprio su quest’ultimo aspetto che voglio concentrarmi in questo articolo: cosa mangiare in viaggio? Quali sono i piatti tipici da provare assolutamente a seconda del luogo in cui ci si trova? Vediamo insieme alcuni esempi.

Piatti tipici di Spagna e Grecia da provare assolutamente

Rimanendo in Europa, non posso esimermi dal citare due paesi del Mediterraneo che, esattamente come l’Italia, sono noti anche per le loro tradizioni culinarie. È infatti pressoché impossibile recarsi in Grecia e non provare alcuni dei piatti tipici più famosi: dalla celebre moussakà, lo sformato a base di melanzane, patate, carne tritata e besciamella, al gyros pita, il più conosciuto tra gli street food del paese insieme al souvlaki, gli spiedini di carne; e poi ancora l’horiàtiki, la famosissima insalata servita spesso anche nei ristoranti italiani, a base di peperoni, pomodori, cetrioli, capperi, olive, cipolla e feta.

Per quanto riguarda la Spagna, invece, la prima menzione spetta naturalmente alla paella, il piatto che più di tutti identifica il paese: la versione originale, quella valenciana, è composta da riso, zafferano, pomodoro, fagioli, fagiolini, pollo e coniglio; ci sono poi anche le varianti a base di pesce, a seconda della zona in cui ci si trova. Altri cibi da provare in Spagna sono sicuramente il gazpacho, la zuppa fredda tipica dell’Andalusia, e la tortilla, la frittata di patate alta e compatta, che non manca mai nelle famose tapas, gli aperitivi spagnoli, servita spesso tagliata a cubetti.

Messico e Argentina a tavola

Spostandoci in un altro continente, due paesi che meritano una citazione speciale per la loro cucina sono indubbiamente il Messico e l’Argentina. Dalle famose empanadas, i fagottini ripieni, alla carne di angus, impossibile da non gustare se ci si trova nel paese del tango. Tra le ricette deliziose da provare, adatte anche durante momenti di intrattenimento, nei paesi latini non possono mancare, ad esempio, i nachos accompagnati da una salsa guacamole o il chili con la carne, piatto assolutamente irrinunciabile in questo genere di viaggi. E poi ancora le famose tortillas e quesadillas messicane e l’immancabile burrito, composto da carne cotta con la cipolla, le spezie e le salse piccanti, servita dentro una tortilla e accompagnata da riso e fagioli.

cosa mangiare in viaggio - burrito

Oriente: cosa mangiare in Giappone e Corea del Sud

Voglio concludere questo viaggio all’insegna dei piatti tipici di alcuni dei luoghi più caratteristici del mondo, da questo punto di vista, fermandomi in Giappone e Corea del Sud. Abituati ai numerosi ristoranti presenti in Occidente, siamo infatti convinti che la tradizione culinaria giapponese si limiti al sushi, ma sono in realtà moltissimi i piatti caratteristici del paese del Sol Levante: lo yakitori, ad esempio, lo spiedino di pollo grigliato; il kaiseki, un percorso di degustazione fatto di piccoli piatti con cibi di stagione; il sukiyaki, piatto unico di manzo, tofu e verdure, cucinato in un brodo di salsa di soia; e poi ancora il ramen e la zuppa di miso.

Anche la Corea del Sud, contrariamente a quanto si possa pensare, vanta una tradizione gastronomica di notevole pregio, ed è per questo che ho deciso di citarla invece di focalizzarmi sui piatti della più famosa Cina. Il kimchi è indubbiamente il cibo più celebre del paese, una zuppa a base di cavolo fermentato condito con cipolla, zenzero, aglio e peperoncino; e poi gli gnocchi di riso tteokbokki immersi in una salsa piccante; il samgyeopsal, la pancetta che si vede spesso nelle serie tv sudcoreane, cotta direttamente dal cliente nella griglia posta al centro del tavolo del ristorante; e per quanto riguarda il fast food, non può mancare il pollo fritto, un altro grande classico nella tradizione culinaria della Corea del Sud.

Concludo qui questo breve viaggio all’insegna dei piatti tipici dei tre continenti in cui ho deciso di portarvi, sperando di non avervi causato troppa fame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.