Fiandre, come ti sposo la birra!

Pubblicato il da Redazione

Fiandre, come ti sposo la birra!

Il Belgio, si sa, è la patria di birre eccezionali. Non a caso c'è chi parte per un viaggio nelle Fiandre per visitare birrifici tradizionali e artigianali, partecipare a festival che sono tutta una degustazione e cogliere ogni occasione buona per infilarsi in un pub, dove le prime birre vengono spillate fin dal mattino.

Se vi riconoscete in questo tipo di turista gaudente, sapete anche che per trasformare una semplice degustazione in un'esperienza sensoriale ancora più coinvolgente, ci vuole il cibo giusto, che sappia accoppiarsi perfettamente alla birra del momento, esaltandone aromi e sapori. Inutile improvvisare, perché il food pairing, cioè l'abbinamento tra birra e cibo, è una cosa seria. Anzi, di più, sta diventando una vera arte. Tanto che vi sarà sicuramente già capitato di assaggiare le “bapas”, gli stuzzichini ispirati alle tapas spagnole che vengono sempre più spesso serviti con le birre speciali.

E visto che si tratta di una vera e propria tendenza, stanno sorgendo anche i primi ristoranti della beerstronomy, la gastronomia a base di birra, dove gustare piatti gourmet che hanno la bionda (o rossa, o scura, dipende) bevanda come ingrediente. La cosa vi intriga? Allora, se passate da Anversa fate un salto da De Groote Witte Arend, brasserie con diversi piatti della tradizione fiamminga con la birra tra gli ingredienti e una ricca lista di birre speciali da abbinare. Un altro indirizzo da provare è quello di Het Duvels Genot, sempre ad Anversa, che propone un menu di piatti tradizionali abbinati ai diversi prodotti del birrificio Duvet-Moortgat.

Naturalmente gli abbinamenti più riusciti sono quelli con i prodotti tipici della tradizione belga, formaggio e cioccolato in primis. Tanto che pare che il matrimonio tra formaggio e birra sia di gran lunga più naturale di quello con il vino, parola dei più famosi beer sommelier fiamminghi. Intanto perché entrambi traggono la propria origine dai cereali, ingrediente base sia della birra sia della dieta di bovini e ovini. E poi perché la birra contiene note dolci, aspre e amare, mentre il formaggio è salato: combinateli e avrete lo spettro completo dei sapori.

A ogni birra corrisponde però un formaggio diverso, e viceversa. E per scoprire quale sia l'abbinamento ideale non c'è che un modo: provare, provare e provare. Magari, inizialmente, facendovi aiutare da chi è più esperto nella ricerca della perfetta armonizzazione e attenendovi a qualche semplice regola. Le Spéciale Belge, per esempio, ben si sposano con formaggi di capra o a pasta molle, le Dubbel e Tripel con gli stagionati, le Strong Blonde con i formaggi maturi, le Strong Bitter con i blue cheese. Un discorso a parte merita invece il formaggio Schockaert, nel cui impasto viene utilizzata la birra Gouden Carolus Tripel del Birrificio Het Anker di Mechelen, e che quindi si sposa perfettamente con un bicchiere di birra Tripel.

La stessa Gouden Carolus Tripel la ritroviamo nelle bierpralines al cioccolato al latte e con crema parigina prodotte dal birrificio di Mechelen, che consacra così l'altro grande, azzeccatissimo abbinamento eno-gastronomico belga, quello tra birra e cioccolato.

Due prodotti che condividono simili caratteristiche gustative, amaro, aspro, fruttato, e per questo sembrano fatti l'uno per l'altro, sebbene ogni birra e ogni cioccolato hanno peculiarità diverse. Anche in questo caso, non bisogna stancarsi di provare per arrivare all'abbinamento perfetto. Magari partecipando alle degustazioni guidate proposte da due delle più note cioccolaterie di Bruxelles, Concept Chocolate e Laurent Gerbaud, che prevedono anche un'iniziazione alla sofisticata arte dell'abbinamento tra birra e cioccolato.

Commenta il post