Madrid: scoprire la città

Pubblicato il da Martapix

Madrid: scoprire la città

Molto spesso ci si ritrova ad avere un po’ di soldini da parte, oddio in questi tempi di crisi non così tanto spesso.

C’è da dire, però, che ormai mentre i prezzi dei beni di lusso e anche di quelli primari lievitano vertiginosamente, viaggiare nelle capitali europee è sempre meno dispendioso.

Basta soltanto un anticipo ragionevole, una buona organizzazione, qualche ricerca accurata nel web, e il gioco è fatto.

La scelta è vasta, grazie ai voli lowcost, molte città sono facilmente raggiungibili, e tutte hanno qualche caratteristica che merita senza dubbio di essere esaminata, approfondita e valutata.

C’è una nazione che non passa mai di moda, un luogo che continua da decenni a stare sulla cresta dell’onda ed è la Spagna, in particolare la sua Capitale, Madrid.

Cos’ha di speciale questa città?

Per prima cosa fare un viaggio a Madridsignifica guardare in alto e ammirare un cielo azzurro, limpido e lucente, respirare un clima mite e avvolgente, coccolati da tutte le bellezze del posto.

Il vostro soggiorno a Madrid sarà all’insegna della cultura e del divertimento, un connubio a dir poco perfetto!

Il tour, che duri due giorni o una settimana, po’ cominciare dal triangolo d’oro di Madrid, che è composto dai tre principali musei, che fanno della città un posto in cui è difficile che le cose cadano nell’oblio, il luogo della conservazione, dove si va avanti, ma non si dimentica.

Il primo è il Museo Nazionale di Prado, una delle gallerie d’arte più belle al mondo, dove si spazia dai colori intensi e caldo di Tiziano alle pennellate espressive e dirompenti di Goya.

Il Museo Nazionale di Reina Sofia ospita invece una collezione di arte contemporanea, tutto l’estro degli ultimi decenni, la creatività delle menti più giovani a cui è doveroso dare spazio. La cosa singolare è che la struttura è un palazzo del diciottesimo secolo, i tempi di un barocco esuberante ed elegante, non propriamente sobrio, ma difficile da dimenticare.

Il Museo Thyssen-Bornemisza , che prende il nome dal barone che possedeva questa collezione di arte si trova nel palazzo Villahermosa, le opere sono di Tiziano, Goya, Degas e tanti altri.

Gli altri Musei celebri di Madrid sono quello taurino, dove tutta la tradizione della corrida si fa storia e reperti di autentico valore, il Museo del Libro, per sottolineare l’importanza che la città attribuisce alla cultura.

Dopo tanto impegno nel campo artistico sicuramente il vostro appetito sarà stato stimolato e allora è il caso di esaminare un po’ la gastronomia di Madrid.

La cucina di questa città gode di note andaluse, in ogni caso ogni piatto è fortemente saporito, nulla che potrete assaggiare si rivelerà sciapito.

Il Callos alla madrilena è la trippa cucinata con delle erbe aromatiche, che alleggeriscono il sapore corposo della trippa donandole qualche sfumatura in più.

La zuppa d’aglio non è da tutti e non biasimiamo chi non la dovesse mangiare, ma provarla, anche un solo boccone vi farà entrare nel mondo senza vie di mezzo che Madrid rappresenta.

Le tortillas sono le nostre frittate, ma molto più colorate ed insaporite.

Tutto questo va accompagnato con una cerveza, che sarebbe la birra, le bollicine ed i sapori intensi, questo è il segreto della città.

I ristoranti a Madrid sono davvero numerosi, e molti hanno il nome che comincia con Casa, proprio perché rispecchia lo spirito del luogo.

Non c’è altro tempo da perdere, prenotate il vostro soggiorno in questa magnifica città, non importa dove decidiate di dormire, se in hotel, in appartamento o in un giovanile e alternativo ostello, la cosa importante è che portiate con voi il desiderio di star bene e divertirvi!

Commenta il post