travel

Corfù spiagge e cosa vedere

Corfu

Corfù spiagge e cosa vedere nella più verde delle Isole Ionie, meta ideale per vacanze tra natura, scoperta, divertimento e buona cucina.

Corfù cosa vedere

Corfù città

Corfù città è un gioiello architettonico d’impronta veneziana, con splendidi palazzi, piazze e caffè. Protetto da un sistema di fortificazioni dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, merita assolutamente una visita.

Dopo aver visitato l’antica fortezza simbolo di Corfù città, dirigetevi verso la Spianada, la piazza più grande dei Balcani, che è anche il centro della città, circondata da belle architetture francesi del XIX secolo. Anche se l’edificio più rappresentativo è il Saint Michael George Palace, costruito durante l’occupazione britannica nella parte settentrionale della Spianata.

Un’altra attrazione di Corfù città sono le numerose chiese. La più imponente è la cattedrale di San Spiridone, il santo patrono dell’isola, le cui reliquie sono conservate all’interno. Il vertiginoso campanile della chiesa ricorda sicuramente quello di San Giorgio dei Greci, a Venezia. Quattro processioni si tengono ogni anno (la domenica delle Palme, a Pasqua, l’11 aprile e la prima domenica di novembre) durante le quali il corpo di San Spiridone viene portato per le vie della città, accompagnato dalla musica della filarmonica cittadina: uno spettacolo davvero suggestivo.

L’Achilleion

A breve distanza dal capoluogo sorge l’Achilleion, una favolosa residenza fatta costruire dall’imperatrice Elisabetta d’Austria, la celebre Sissi, per le sue villeggiature estive. Da non perdere la visita del sontuoso palazzo in stile neoclassico dedicato al leggendario Achille, circondato da un meraviglioso giardino di essenze mediterranee e arricchito da colonne, statue di filosofi, dei ed eroi mitologici, dove vi sembrerà di immergervi nei fasti dell’antica Grecia.

L’Achilleion è la principale, ma non l’unica, attrazione di Gastouri, il pittoresco villaggio adagiato sulle pendici del monte Agioi Deka. Passeggiando per le sue stradine scoprirete altre antiche dimore con le facciate arricchite da stemmi, verande, portali caratteristici e cortili curati, che si alternano a taverne e caffetterie.

Corfù spiagge

Se volete scoprire il volto autentico della più settentrionale delle Isole Ionie, dovete poi dirigervi verso il sud dell’isola, che custodisce spiagge stupende, paesaggi incontaminati e borghi di gran fascino.

Come Boukari e Petriti, villaggi di pescatori dove fermarsi per una scorpacciata di pesce freschissimo nelle taverne sui porticcioli, osservando il viavai delle barche da pesca. Nell’entroterra, immersi tra uliveti secolari, si nascondono invece antichi paesi come Klomos, con le abitazioni tradizionali dipinte a vivaci colori e un panorama che spazia dalla costa all’estremo sud dell’isola.

Vecchie case d’epoca veneziana addossate le une alle altre a scopo difensivo fanno di Argyrades uno dei borghi più caratteristici. E’ adagiato tra colline verdeggianti, ma la sua spiaggia, Aghios Georgios, è tra le più belle Corfù spiagge, con acque calme e basse ideali per i giochi dei bambini, su cui sventola la Bandiera Blu, garanzia di attenzione all’ambiente.

Più selvaggia, la vicina Issos è una lunga distesa di sabbia rossa con grandi dune tra le più antiche del Mediterraneo, che invitano a una passeggiata in un paesaggio particolarmente suggestivo, tanto da essere soprannominata “il Sahara di Corfù”.

Lago Korission

Alle sue spalle si estende lo specchio d’acqua del Lago Korission, la più ampia laguna di Corfù. Un’area di straordinario valore naturalistico, con una rara foresta di cedri in cui fioriscono orchidee e gigli selvatici, habitat per svariate specie di uccelli, dove è possibile avvistare aironi, cormorani e fenicotteri.

Lefkimmi

Gli eleganti uccelli dalle piume rosa sono abituali frequentatori anche delle antiche saline alle porte di Lefkimmi, che sorge in una fertile pianura di ulivi e vigneti.

Passeggiando per il centro si scoprono eleganti edifici in stile veneziano, ma anche monasteri e chiese di varie epoche, che ricordano le antiche origini della città, risalenti al periodo bizantino. L’atmosfera è vivace anche per la presenza del porto, e non mancano taverne e ristoranti dove gustare specialità locali come il bourdeto, la zuppa di pesce piccante tipica di Corfù. Nel villaggio di Melikia, vicino Lefkimmi, visitate la chiesa di Agios Isavros per ammirare i magnifici affreschi che decorano l’interno.

Il centro dell’animazione e della vita notturna è però Kavos, nell’estremo sud dell’isola: è la spiaggia del divertimento, degli sport acquatici di giorno, dei dj set e delle feste in riva al mare fino all’alba.

Benitses

La costa di Benitses, a sud del capoluogo, è tra le più affascinanti di Corfù. Da sempre è meta di un turismo d’élite, attratto da paesaggi incantevoli, villaggi tradizionali immersi nel verde e un mare limpido e trasparente come pochi.

Famosa per la sua vita notturna, Benitses è tra le località turistiche più vivaci dell’isola di Corfù, con un porticciolo turistico frequentato da yacht e pescherecci e un animato lungomare che pullula di locali, bar e buoni ristoranti. Non perdete quindi l’occasione di gustare qualche specialità tipica della ricca cucina corfiota, come per esempio la Pastitsada. Si tratta di un gustoso e sostanzioso piatto di pasta condita con un sugo di carne di gallo o pollo cotto in una salsa con un mix di spezie, che sono il segreto del sapore particolare di questa ricetta tradizionale.

Se invece preferite il pesce, avete solo l’imbarazzo della scelta tra le varie ricette a base del pescato di giornata di questo mare incontaminato. Le acque che accarezzano le spiagge di Benitses e del vicino villaggio di Agios Ioannis Peristeron sono infatti tra le più limpide e pulite della costa e per questo possono fregiarsi dell’ambita Bandiera Blu. Il mare generalmente calmo e i fondali che digradano dolcemente sono l’ideale per le famiglie con bambini. Non mancano comunque le opportunità di praticare sport acquatici o fare brevi escursioni nell’entroterra, dove tra il verde si nascondono tranquilli villaggi tradizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *