Expo2015, Cena di Gala Paul Bocuse al Padiglione Francia

Pubblicato il da Maria Grazia Casella

Expo2015, Cena di Gala Paul Bocuse al Padiglione Francia

La prima volta all'Expo 2015 non si scorda mai. E, devo ammetterlo, la mia prima visita è stata a dir poco memorabile. E' infatti coincisa con la Cena di Gala che si è tenuta al Padiglione Francia in onore dell'anniversario dei 50 anni delle 3 stelle Michelin di Paul Bocuse, lo chef più famoso d'Oltralpe, e forse del mondo. Era infatti il 1965 quando l'inventore della Nouvelle Cuisine si aggiudicò per la prima volta le 3 stelle Michelin, un record finora ineguagliato. L'evento, organizzato da Atout France in collaborazione con Rhone-Alpes Tourisme e Only Lyon, celebrava inoltre l'inizio dei due mesi che il padiglione francese dedica fino al 25 giugno alle regioni del Rodano-Alpi e dell'Alvernia.

Del resto, proprio nel Rodano-Alpi, alle porte di Lione, ha sede il quartier generale di Bocuse, leggenda vivente della haute cuisine internazionale. A rappresentarlo a Milano c'era Christophe Muller, chef exécutif dell'ormai mitico Auberge du Pont de Collonges Paul Bocuse, che ha preparato uno strepitoso menu a base di piatti storici del superchef, creati da Bocuse per Presidenti, personaggi illustri, occasioni speciali, e ormai diventati grandi classici.

 La zuppa di tartufi V.G.E

La zuppa di tartufi V.G.E

E' il caso dell'entrée, la zuppa di tartufi V.G.E (le iniziali sono quelle dell'ex-Presidente francese Valery Giscard d'Estaing, ça va sans dire), specialità iconica creata nel 1975 per un banchetto all'Eliseo. Il sontuoso consommé in crosta di pane, a base di tartufo nero e foie gras, ci viene servito in un'elegante ciotola di ceramica. Rompendo la crosta, si sprigiona tutto l'aroma inebriante del tartufo, una vera esperienza sensoriale!

 Guazzetto di astice glacé

Guazzetto di astice glacé

Perfetto, a seguire, un delicato guazzetto di astice glacé, esaltato dalla trasparenza di una coppa di cristallo.

Come main course, ecco un altro piatto regale: una Supreme di pollo al foie gras con salsa Albuféra e contorno di spugnole, che si sposa perfettamente a un corposo Moulin à Vent di Loron et Fils, tra i prestigiosi vini dell'enoteca Rhone-Alpes che si possono degustare al ristorante Café des Chefs del Padiglione francese.

 Il Dolce Président Maurice Bernachon

Il Dolce Président Maurice Bernachon

Un cremoso formaggio Saint-Marcelin de la Mère Richard anticipa il gran finale: il Dolce Président Maurice Bernachon, una spettacolare torta al cioccolato creata dal grande cioccolatiere lionese nel 1975, sempre in occasione del banchetto presidenziale all'Eliseo. Semplicemente sublime!

Per tutta la durata dell'Expo2015, grandi chef francesi si alterneranno al Café des Chefs, al primo piano del Padiglione Francia, proponendo sia menu degustazione sia piatti à la carte, a pranzo e a cena.

Commenta il post