Atmosfere peruviane al Bar Cavour del Cambio di Torino

Pubblicato il da Dario Bragaglia - @genau_bisou (Instagram)

Bar Cavour, Causa con ventresca de atun - Ph. Credit Dario Bragaglia

Dal Perù via Barcellona, con amore. Per il secondo anno consecutivo lo chef Roberto Sihuay Ramirez torna al Bar Cavour del Cambio di Torino a deliziare torinesi e non con i sapori esotici e oggi tanto di tendenza della cucina peruviana. Fino al 15 settembre al piano superiore dello storico e stellato ristorante torinese guidato da Matteo Baronetto verranno proposti alcuni grandi classici come il Ceviche (anche in versione vegana, siamo a Torino - of course - una delle città del mondo, a forte vocazione veg), l’ensalada de quinoa, il lomo saltado, il pulpo tempura y aji panca, la causa con ventresca de atun, piatto storico del Perù, realizzato per sostenere la “causa dell’indipendenza”. E via degustando.

Bar Cavour, Preparazione del Pisco Sour - Ph. Credit: Dario Bragaglia

Bar Cavour, Preparazione del Pisco Sour - Ph. Credit: Dario Bragaglia

Al pronti e via dello scorsa settimana, ci sono sembrati tutti piatti molto freschi e stuzzicanti, adatti all’estate in arrivo. Meglio se accompagnati dai cocktail, sempre di ispirazione peruviana, dei bravi bartender del Cavour che si confermano fra i migliori a Torino. Oltre all’imperdibile Pisco Sour (del dia, perché i barman promettono delle variazioni quotidiane sul tema) che è la bevanda nazionale, da provare l’eccellente Mama Zara (rum chiaro, rum scuro, purea di graviola, succo di lime e sciroppo di aji limo e cannella), l’Inti, il Raymi il Supay, il Pacha Mama, tutti a base di Pisco.

Bar Cavour, Il Mama Zara, cocktail di Peruvian Vibes  - Ph. Credit: Dario Bragaglia

Bar Cavour, Il Mama Zara, cocktail di Peruvian Vibes - Ph. Credit: Dario Bragaglia

“La mia cucina è un gesto di amore incondizionato per il mio paese, è un racconto. Mi piace proporre una cucina contemporanea che interpreti con rispetto una storia gastronomica ricchissima di contaminazioni, frutto dell’incontro della cucina spagnola, italiana, giapponese e africana” spiega Ramirez che nel 2013 ha aperto a Barcellona il ristorante Ceviche 103 e nel 2015 ha pubblicato il libro “103 lecciones para comer, beber y querer a la peruana”, diventato un ricettario di riferimento del paese sudamericano. Per provare le Peruvian Vibes, questo il nome dell’iniziativa estiva del Bar Cavour, si spendono dai 9 ai 23 € per i piatti e 14/15 € per i cocktail.

Autore: Dario Bragaglia - @genau_bisou (Instagram)

Commenta il post