news

Un mondo di viaggi a BIT Digital Edition

BIT Digital Edition

Il turismo post-pandemia riparte da BIT Digital Edition, il mega-evento dei viaggi e delle vacanze che quest’anno va in scena esclusivamente online dal 9 al 14 maggio sulla piattaforma Expo Plaza di BIT Fiera Milano. Una grande piazza virtuale su cui il mondo intero si dà appuntamento per 6 giorni, tre dei quali, da mercoledì 12 a venerdì 14, aperti anche al pubblico dei viaggiatori. Un’occasione imperdibile per scoprire novità, idee, proposte per cominciare finalmente a programmare viaggi e vacanze, sfogliando comodamente dal divano di casa brochure e contenuti multimediali o assistere ai Bit Talks: oltre 90 appuntamenti streaming sulle ultime tendenze del travel, dal turismo di prossimità ai viaggi spaziali.

Ecco allora qualche anticipazione del ricco programma di BIT Digital Edition dedicato al pubblico e una guida per orientarvi tra le proposte degli oltre 1500 espositori provenienti da tutto il mondo.

BIT Digital Edition

In Italia viaggi di prossimità con fantasia

Ampi orizzonti e grandi spazi per vacanze all’aria aperta sono le grandi esigenze del travel post-Covid presentate a BIT Digital Edition.

Rafting sul Ticino, kitesurf sul Lago di Garda, trekking sui Cammini e le Alte Vie. Bicicletta sugli sterrati, le piste ciclabili e le grandi ciclovie segnalate sono solo alcune delle proposte “active” della Lombardia.

In Piemonte si può andare alla scoperta di castelli, vigneti e borghi ancora poco conosciuti grazie ai voucher con possibilità di triplicare il soggiorno, acquistando la prima notte: nelle strutture che aderiscono all’offerta (valida fino a fine 2021) 2 notti su 3 sono gratis. Con l’iniziativa “Holiday Working” la regione vuole inoltre attirare gli smart worker internazionali soprattutto dal Nord Europa, come Belgio, Danimarca, Germania, Olanda, Norvegia e Svezia, Francia, UK e Finlandia.

Sempre al Nord, in Liguria quest’anno si guarda oltre il mare per proporre esperienze open-air: l’Alta Via dei Monti Liguri, è un sistema di itinerari green che collega Ventimiglia fino all’altra estremità della Regione, sopra La Spezia. Nel frattempo, i futuri visitatori possono andare alla scoperta dei borghi liguri in anteprima con Labirinti in Liguria, il gioco interattivo per scoprirne i segreti attraverso un’app.

Nel centro Italia, l’Abruzzo punta sulla Bike-to-coast con Abruzzo bike friendly, la ciclovia di oltre 100 km sulle vie verdi dell’Adriatico, con cui ha vinto l’Oscar del cicloturismo. Per la stagione 2021 sta lanciando il programma ‘Trekking Friendly’ per chi ha voglia di ritrovare spazi aperti dopo i lockdown.

Se invece dopo i lunghi mesi di confinamento state pensando di concedervi il lusso “once in a lifetime”, una destinazione perfetta potrebbe essere Punta Tragara a Capri, isola covid-free. Si tratta di una spettacolare villa progettata da Le Corbusier, che sembra emergere dalla roccia viva del promontorio e trasformata in struttura cinque stelle lusso.

Ancora al Sud, un’esperienza per “vivere come una volta” è dormire in un trullo in Puglia; mentre nella vicina Basilicata, un’altra esperienza fuori dagli schemi è dormire in uno dei numerosi boutique hotel ricavati nei Sassi di Matera. Dai cinque stelle come il Quarry, il Sant’Angel o l’Aquatio Cave, che combinano lusso ed esperienzialità, ai B&B di charme sparsi in tutta la città vecchia.

Anche la Sicilia ha avviato la promozione “una notte offerta ogni 3 notti confermate”, con la sua azienda di promozione turistica See Sicily. Per gli amanti del turismo enogastronomico, perché non provare una Strada del vino diversa da quelle meno note e battute? Come le 13 Strade del vino e dei sapori della Sicilia, per esempio: dalla Strada del vino di Marsala a quella di DOC quali Alcamo ed Erice. O magari coniugando alla passione per il buon vino e il buon cibo con quella per le auto d’epoca sulla via della Targa Florio.

All’estero tra natura, sostenibilità e sicurezza

Natura, sostenibilità e sicurezza sono i leit-motiv delle vacanza a medio-lungo raggio proposte a BIT Digital Edition.

In Asia, la Malesia propone nuovi itinerari che valorizzano mete meno battute come Terengganu, Kelantan, Penang e Sarawak in slow tourism con escursioni a piedi o in bicicletta e sessioni di meditazione, il tutto in formato lusso accessibile in boutique hotel. Anche la Thailandia prepara percorsi alternativi e sicuri.

Coniugare alla sicurezza la sostenibilità è la proposta anche della Repubblica Dominicana che propone esperienze attive in parchi, spiagge, lagune, baie, foreste, mentre le Seychelles, che rappresentano per molti “la” vacanza da sogno, puntano a programmi per coinvolgere nella sostenibilità anche i visitatori.

Sempre al largo dell’Africa, un’inedita esperienza di “vie del cibo” è proposta dal Madagascar con le sue vie del cacao dedicate alle preziose varianti locali. In Namibia si può invece andare alla scoperta delle affascinanti città coloniali abbandonate tedesche, in perfetto stile nordico e semisepolte dalla sabbia.

Più vicino a noi, la Scozia propone esperienze davvero uniche come dormire in un faro come il Rua Reidh Lighthouse, oltre agli imperdibili Edimburgo e Lochness, in crescita anche le escursioni sulle Highlands e le visite alla pittoresca isola di Skye.

La sicurezza è invece la cifra distintiva delle proposte di autentiche icone del turismo quali Canarie, Ibiza o Formentera. Per chi punta alla “nuova Europa” imperdibili, per esempio, le miniere di sale di Wieliczka in Polonia, vere e proprie cattedrali scavate nel salgemma, o i castelli e le selve della Slovacchia. Tra gli angoli di Mediterraneo da scoprire ecco poi Croazia, Egitto o Tunisia, mentre dal Medio Oriente spiccano Dubai, Giordania e Israele, primo paese covid-free al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.