taste

Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano

Frades Porto Cervo

Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano, con bottega e laboratorio di pasta fresca dedicato ai sapori della Sardegna.

Dopo una pausa di alcuni mesi dovuta alla pandemia, ha riaperto Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano dei fratelli (“Frades” in sardo, appunto) Paddeu che tornano sulla scena milanese con la loro idea di cucina non tradizionale e un’offerta rinnovata.

Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano

Il locale riapre con un format più in linea con un ristorante classico, pur conservando i servizi che la clientela milanese ha già avuto modo di apprezzare in questi mesi.

La formula vincente di Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano resta infatti invariata: ingredienti e prodotti di altissima qualità selezionati tra i piccoli produttori dell’isola e reinterpretati da Roberto, Executive Chef di Frades, con gusto contemporaneo. E che possono essere acquistati per essere degustati a casa.

Cucina e bottega si completano a vicenda: il laboratorio di pasta fresca, il banco di salumi e formaggi e l’enoteca raccontano una Sardegna ricca di produzioni d’eccellenza, spesso ancora poco conosciute, che si possono acquistare e portare a casa.

I 3 Frades

I Frades

Il nome Frades indica il legame profondo che lega Fabio, Roberto e Valerio Paddeu, tre fratelli di Orani (piccolo paese della Barbagia), fondatori del progetto. Una scommessa iniziata nel 2015 dal convincimento che l’isola, con il suo patrimonio ambientale, sociale ed enogastronomico, abbia ancora infinite potenzialità di sviluppo e soltanto attraverso l’intraprendenza dei giovani possa crescere.

Frades menu

L’offerta di Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano si concentra sul servizio di pranzo e cena, con un menu che cambia a seconda di ciò che di meglio offre il mercato, con creazioni suggestive come i Culurgiones al tartufo nero di Laconi, il Polpo al bbq con hummus di ceci e capperi di Selargius, il Sashimi di ricciola, prosciutto crudo di Fonni, fichi e teriyaki al mirto. Alcuni imperdibili classici, come la fregula e i culurgiones, sono poi proposti in maniera sempre diversa nelle varie stagioni.

Frades Milano

Dal laboratorio di pasta fresca arrivano i culurgiones classici con ripieno di patate, pecorino e menta, quelli nelle versioni verdi (con pasta agli spinaci e ripieno di caviale di melanzane, provoletta e timo), integrali (con ripieno di erborino di Thiesi e noci), ai funghi porcini (con pasta integrale e ripieno di funghi porcini, Fiore Sardo D.O.P e timo) o con il tartufo nero di Laconi.

E naturalmente il dolce sardo per eccellenza: la seada, magari da servire con un ottimo miele di eucalipto o di corbezzolo.

Frades ristorante sardo Milano

Il banco propone salumi e formaggi tipici come il prosciutto crudo di Fonni, il salame di Desulo, il Fiore Sardo di Gavoi o l’Ovinforth di Thiesi, senza dimenticare la celebre bottarga di muggine.
La cantina ospita le etichette di grandi e piccole cantine da tutta l’isola.

L’isola si respira anche nel décor di Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano firmato dal designer Andrea Langhi, che ha voluto ricreare una casa ispirata alle architetture dell’isola, fatta di muri grezzi, pavimenti in pietra e legno, arredi in ferro e juta, archi che si inseguono disegnando spazi che diventano sale riservate.

Riscaldano l’ambiente arazzi e cuscini realizzati a mano a Villamassargia e Samugheo, che raccontano storie fatte di personaggi e segni antichi come la Dea Madre, già presente nel logo di Frades Porto Cervo.

Ne risulta un’atmosfera accogliente, perfetta per ogni momento della giornata: dal light lunch all’immancabile aperitivo Frades che propone i grandi classici come i culurgiones arrosto, fino all’esperienza gourmet proposta per la cena.

Frades Porto Cervo ristorante sardo a Milano

Per chi desidera maggiore privacy e riservatezza c’è il tavolo imperiale che ospita fino a 12 persone nella Sala dei Murales, spazio da riservare in esclusiva per eventi privati o aziendali. Qui è possibile avere lo chef tutto per sé in uno show cooking dedicato, e accedere direttamente alla cantina, una collezione di etichette pregiate provenienti da tutta l’isola.

Dedicato agli amanti del buon bere, il banco bar completa il percorso alla scoperta dei sapori distintivi della Sardegna. Ampia la selezione di cocktail caratterizzati da abbinamenti inediti e dal carattere deciso degli spiriti rigorosamente sardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.